Storie nostrane

Bordighera (IM): una vista verso ponente

Bordighera (IM): una vista verso ponente

Bordighera, Chiesa di Terrasanta (opera di Charles Garnier)

Dalle mie parti, da Bordighera (IM) al confine, compreso l’entroterra, vale a dire in questa zona, detta Intemelia in onore di un’antica tribù dei Liguri, la Storia non é passata certo leggera, forse per la lunghissima funzione di limite politico-amministrativo, risalente di sicuro all’età romana. Tanti autori ne hanno parlato, tante persone oggi ne scrivono, sul posto, con affetto e competenza affidandosi a diversi mezzi di comunicazione. Ed anche l’arte figurativa, la letteratura e la poesia hanno trovato qui  feconda ispirazione, soprattutto per il paesaggio. Sempre più mi appassiona la materia e sempre più penso che sia interessante farne talora almeno qualche accenno, anche nella consapevolezza che qualcosa di analogo sussiste indubbiamente in tante altre situazioni geografiche del nostro Bel Paese, apparentemente trascurate dai Grandi Annali.

Ventimiglia (IM): uno scorcio di parte costiera della Zona Intemelia

Ventimiglia (IM): uno scorcio di parte costiera della Zona Intemelia

 

16_giu26

Bordighera (IM), lo stato attuale della prima residenza degli inglesi, Villa Eugenia

Un grande evento, abbastanza noto, fu il turismo d’elite inglese del 1800 che ha fatto conoscere le due Riviere (compresa quella nizzarda) un po’ ovunque, creando altresì in loco fattori di intensa vita culturale: basti rammentare che la scoperta e la prima valorizzazione delle testimonianze preistoriche della Valle delle Meraviglie venne effettuata da un figlio di Albione, che aveva base all’epoca a Bordighera, e, tra gli artisti che allora da noi trovarono ispirazione o, comunque, lasciarono decisi segni, almeno Claude Monet e Charles Garnier.

Alpi Marittime francesi, Valle delle Meraviglie, part.

Alpi Marittime francesi, Valle delle Meraviglie, part.

Ventimiglia (IM), zona Nervia: scavi della Porta Nord di "Albintimilium"

Ventimiglia (IM), zona Nervia: scavi della Porta Nord di “Albintimilium”

lt.trofeo.pb 3

La Turbie (Alpes-Maritimes) – Trofeo di Augusto

Rivado, invero, con il pensiero allo stupore giovanile di quando rinvenivo nei libri di testo, in anticipo sulle lezioni, tracce locali in grandi autori, da Tacito che in “Vita di Agricola” attesta in territorio ventimigliese la morte della madre del condottiero ad opera degli scherani di Otone, a Dante con il suo ricorso al paragone della costa scoscesa tra Lerici e Turbia (l’attuale La Turbie davanti agli occhi qui da noi ogni giorno se solo si alza lo sguardo), a Foscolo che nell’”Ortis” compie una descrizione veritiera, ancorché romantica, della Val Roia.sanremo

Sanremo in un’immagine d’epoca

Ma già mi attraggono, con alquanto spudorato ardire, altre vicende ed altre situazioni, che conosco meno bene, localizzate nel resto della provincia di Imperia. E mi viene da rendere un informale omaggio ad Italo Calvino, altresì cantore di una Sanremo (IM) che fu, perché da giorni in costanza di conversazioni  e letture mi tornano alla mente vive testimonianze, che lo riguardano, ascoltate molto tempo fa da suoi compagni d’arme della Resistenza.

Uno scorcio della Sanremo (IM) di oggi

Uno scorcio della Sanremo (IM) di oggi

Storie nostraneultima modifica: 2012-10-27T11:43:53+02:00da amaini
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento