Collasgarba, ancora!

 

 

 

 
Non ho proprio resistito alla tentazione di pubblicare un’altra fotografia d’antan. Questa proviene, una volta di più, dal munito archivio di Andrea Niloni di Ventimiglia. Raffigura, con epicentro il cavalcavia sulla ferrovia all’epoca appena costruito, la zona di Nervia della città di confine a inizio anni ’50. Ripresa da una delle prime curve della strada, che era ancora sterrata, della collina di Collasgarba, segnata dall’ultima guerra.
 
 
Tra le immagini da me scattate di recente, l’unica che ho trovato circa lo stato attuale del cavalcavia é questa che precede.
 
 
Quella collina, intanto, inquadrata qui sopra parzialmente dal basso, mostra – in modo lacunoso – quanti recenti insediamenti vi si siano realizzati: a lungo l’unica costruzione – fatti salvi i ruderi più in basso della casa del direttore della vecchia tenuta agricola, sede di gioco di tanti adolescenti, altresì affascinati dai frutti dell’adiacente carrubo, qualche altro sparso più in cima, nascosto tra gli alberi e gli edifici nella parte di raccordo con il cavalcavia – rimase la villa padronale, oggi ristrutturata, visibile sotto il pino in alto a destra.
 
 
E così, per un raffronto tra il passato e il presente della Frazione, devo procedere con vedute parziali e non precisamente sovrapposte, non avendo previsto che prima o poi mi sarei imbattuto nell’angolatura da cui sono partito.
 
 
Eccone un’altra, sempre da metà Collasgarba.

 

 

Invero, mi stavo preparando a scrivere qualcos’altro, ma ero incerto tra qualche accenno di storia o, come altri blogger, all’estate che sta finendo, avendo oltrettutto di riserva qualche fotografia specifica, comprese alcune proprio delle spiagge o degli scavi romani di Nervia.

 

 

Il fatto é che mi succedono strane coincidenze. Non solo rinvenire per Collasgarba e Nervia una congrua immagine (di scorci molto limitati ne ho anch’io) datata. Siccome cito spesso altrove sul Web il nome di quella modesta altura, così ricca di storia, anche recente, e non solo di ricordi familiari o personali, mi capita di essere talora interpellato in proposito di persona. Fornisco chiarimenti. Mi vengono raccontati episodi. Infine, rimedio l’invito a tornare lassù da chi ci é andato ad abitare solo da pochi anni, ma ha già ritrovato altre cose d’epoca…

 

Collasgarba, ancora!ultima modifica: 2012-08-31T15:08:24+02:00da amaini
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento