Partigiani di Ventimiglia (IM) con il comandante Mauri

Questa
fotografia é stata fatta a Marsaglia nelle Langhe il 5 maggio 1944.
Ritrae a sinistra mio zio Attilio Pignone (Berto), in centro un certo
Stefano maestro di Mondovì, a destra mio padre Augusto Pignone (Carlo),
classe 1913.

Mio
zio Attilio dopo l’8 settembre 1943, essendo di Marina, si trovava a La
Maddalena con i tedeschi, ma riuscì a rubare una pirobarca e con essa
raggiunse le coste della Toscana. Da lì, in maniera avventurosa
raggiunse Ceva (CN), dove all’interno del Mercato venivano reclutati
partigiani: assieme a Stefano organizzarono delle bande in Val Casotto.


Dopo
lo sfondamento tedesco della Val Casotto, si trasferirono nella Langa
dove presero contatto con il Gruppo Martini/MAURI e continuarono la
lotta partigiana con Mauri.


Mio
Padre, tecnico specializzato alla Piaggio di Finale ligure, venne preso
dai Tedeschi assieme ad altri, tutti messi in carri piombati per essere
portati in Germania. Durante il viaggio, essendo tecnici specializzati,
riuscirono a togliere le assi del pavimento e molti di loro a scappare
di notte nella campagna piemontese.


A quel punto mio padre riuscí a raggiungere suo fratello ed assieme partecipare alla Resistenza con il gruppo di MAURI.

Parteciparono
ai 23 Giorni della Repubblica Partigiana di ALBA.Furono come
organizzazione armata a contrastare e sabotare le truppe tedesche in
ritirata.

Mio
zio “BERTO”, nome di battaglia John, é stato il comandante della scorta
di Mauri e di BOGLIOLO, altro comandante del Gruppo fino al 25 aprile
1945.


Il 26 aprile 1945 Attilio Pignone si muoveva di notte in automobile per coordinare le sue bande e malauguratamente l’automezzo precipitò da un ponte, fatto in precedenza saltare e non
segnalato, trovando la morte assieme all’autista. Ironia del destino,
dopo tanti rischi perse la vita in un incidente stradale!


Mio
padre ritornó a casa, nella città di confine, e dopo pochi mesi ripartí
per cercare la tomba di suo fratello, che oggi è sepolto nella tomba
dei Partigiani a Roverino di Ventimiglia.



di Marcello Pignone

Partigiani di Ventimiglia (IM) con il comandante Mauriultima modifica: 2012-05-21T12:36:02+02:00da amaini
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento